Siamo il motore dell'evoluzione energetica.
Sviluppiamo nuove soluzioni tecnologiche per salvaguardare le nostre risorse.

Il settore dell’energia è in rapido mutamento. Oggi sappiamo che le fonti energetiche tradizionali, come petrolio, gas e carbone, in un prossimo futuro si esauriranno e che il loro utilizzo ha un forte impatto ambientale. Al contrario è in aumento l'uso di fonti energetiche rinnovabili e di nuovi sistemi per un uso più efficiente dell’energia.

Alperia intende porsi come motore e protagonista di questo sviluppo, incoraggiando l’innovazione da diversi punti di vista.

Immaginiamo un futuro sostenibile. Le nuove tecnologie ci permettono di realizzarlo.

Maggiore sicurezza, efficienza e sostenibilità sono gli scopi delle nostre attività in campo ingegneristico. Realizzare nuovi impianti a fonte rinnovabile e modernizzare le centrali esistenti sono attività che ci consentono di aumentare la produzione di energia ottimizzando l'utilizzo delle risorse a nostra disposizione. Le nostre competenze tecniche ci consentono di stare al passo con i tempi in un settore in costante sviluppo come lo è quello energetico. Con l’acquisizione della maggioranza di Hydrodata S.p.A. avvenuta ad ottobre 2020, Alperia guarda al futuro e rafforza la propria struttura interna e il proprio know-how nell’ambito dei servizi tecnici. Hydrodata è una delle società leader per la consulenza tecnica nel panorama nazionale, da sempre impegnata nello sviluppo e nell’offerta di servizi di ingegneria, consulenza tecnico-economica e ricerca applicata nell’ambito della gestione delle risorse idriche.

Diamo impulso allo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche nel settore energetico attraverso le nostre attività di ricerca & sviluppo. La competenza sui nostri impianti idroelettrici e di teleriscaldamento, nonché sulla rete elettrica, ci consente di applicare tecnologie innovative. Insieme a partner locali e internazionali siamo impegnati in numerosi progetti di ricerca.

SINCRO – SENSIBLE INTERACTIVE CONTROL SYSTEM FOR SMARTER

Siamo partner del progetto SINCRO – SENSIBLE INTERACTIVE CONTROL SYSTEM FOR SMARTER BUILDINGS – che ha come obiettivo sviluppare un sistema interattivo per la gestione energetica degli edifici in ottica di sostenibilità e riduzione dei consumi grazie sia al controllo della centrale termica che al coinvolgimento attivo e intelligente degli utenti. 

Partendo dall’esperienza Sybil CT (Centrale Termica), durante il progetto SINCRO svilupperemo e applicheremo nuove logiche di controllo e gestione per l’impianto termico degli edifici integrandole ai dati provenienti dal monitoraggio degli ambienti. 

In sintesi, le attività che i partner porteranno avanti durante il progetto riguardano: 

  1. lo sviluppo di una soluzione IT per la gestione dei dati di un edificio provenienti da diverse fonti con diversi protocolli di comunicazione; 
  2. l'implementazione di un sistema di gestione intelligente per l’impianto termico che integri i dati relativi al comfort indoor e profili predettivi delle utenze;
  3. lo sviluppo di un'interfaccia interattiva sulla base di algoritmi di intelligenza artificiale, in grado di coinvolgere attivamente e rendere consapevoli gli utenti, fornendo informazioni su consumi energetici e suggerimenti che incentivino ad intraprendere una serie di azioni per ridurre i propri consumi di energia. 

La soluzione sarà sperimentata su due edifici caso studio allacciati al teleriscaldamento, uno di tipo residenziale e un altro ad uso terziario o commerciale, in modo da poterne valutare l’efficacia in due contesti differenti.

Dettagli del progetto: 

Nome: SINCRO – Sensible INteractive ContROl system for smarter buildings 
Budget di progetto: € 411.435,54 (di cui finanziato: € 305.470,17) 
Programma operativo: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) della Provincia Autonoma di Bolzano – Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione 2014 – 2020. 
Partner: Fraunhofer Italia, Eurac Research, Systems s.r.l., Alperia  
Durata: 11/2020 – 07/2022 

IDEE – Integrazione dati per l'efficientamento energetico.


Il progetto Idee ha l'obiettivo di rendere facilmente accessibili alle pubbliche amministrazioni dati sugli edifici per una gestione ottimale delle politiche di efficientamento energetico. Il progetto è finanziato dall'Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr). I partner di progetto sono Alperia, R3 GIS e Libera Università di Bolzano.

L'innovativa tecnologia informatica, che il progetto Idee mira a sviluppare, fornisce informazioni esaurienti sugli edifici comprensive di caratteristiche tipologiche e consumi energetici, con possibilità di visualizzazioni spaziali e confronti temporali. Tale strumento offre un supporto concreto ed efficace alle pubbliche amministrazioni nel proseguimento dei propri obiettivi di sostenibilità, come la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2. Disporre delle informazioni necessarie e potervi accedere facilmente è fondamentale per la definizione delle strategie di efficientamento energetico, per il monitoraggio puntuale delle misure attuate e per pianificare le attività di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza.

Motore per l'innovazione in Alperia

All’origine di ogni innovazione vi sia una buona idea e le buone idee possono provenire dall’esterno ma anche nascere all’interno dell’azienda. Per questo motivo Alperia si è posta l’obiettivo di promuovere l’innovazione all’interno del Gruppo e dei suoi dipendenti e ha istituito l’Innovation Board – un gruppo di lavoro composto da dirigenti provenienti da diverse Business Unit e Servizi.

Insieme sono chiamati a promuovere progetti innovativi e nuove iniziative che toccano temi come l’intelligenza artificiale, lo sviluppo di modelli di previsione, l’automazione negli edifici, il coinvolgimento di prosumer e l’internet of things, oltre allo sviluppo della digitalizzazione di processi.

Facciamo di Bolzano un modello di sostenibilità

Il progetto di ricerca Sinfonia renderà la città di Bolzano un modello di sostenibilità a livello europeo. I partner di progetto, Alperia, Eurac, Comune di Bolzano, Istituto per l'Edilizia Sociale IPES e CasaClima, sono impegnati a sviluppare nuovi concetti energetici e ad attuare misure per il contenimento dei consumi energetici. Edifici risanati, nuove tecnologie per l'impianto di teleriscaldamento e soluzioni smart per la rete elettrica faranno di Bolzano un modello di sviluppo energetico applicabile anche in altre città. Sono già cinque le città sparse per l'Europa che hanno pianificato di seguire le orme di quanto si sta facendo a Bolzano.
Il progetto Sinfonia viene cofinanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

 

Le reti intelligenti coniugano la rete di distribuzione di energia con innovative tecnologie di informazione. In futuro ci permetteranno di sfruttare al meglio l'energia immagazzinata nella rete e di minimizzare le perdite e i sovraccarichi della rete. Saremo inoltre in grado di rispondere in tempo reale alle esigenze degli utenti

Smart grids: focus sulle reti intelligenti

L'Alto Adige è punteggiato da nuovi impianti a fonte rinnovabile, gli impianti fotovoltaici sui tetti, i piccoli impianti idroelettrici lungo i torrenti e gli impianti a biomassa nelle zone agricole. Con il cambiamento della produzione di energia, cambia anche la funzione della nostra rete elettrica: non si provvede più solo a portare energia dalle grandi centrali alle utenze, ma anche a gestire l'immissione in rete di energia da parte di numerosi piccoli impianti distribuiti sul territorio. Buona parte delle fonti rinnovabili inoltre non è programmabile: l'energia viene prodotta quando la fonte è disponibile. Ciò rende la gestione della rete elettrica complessa e cresce sempre più l'importanza di mettere in comunicazione la richiesta di energia, quindi gli utenti, con la sua produzione e distribuzione. 

La Val di Vizze è in questo senso un territorio esemplare, ricco di produttori di energia da fonti rinnovabili. Per questo abbiamo scelto questa valle per il progetto pilota Smart city Val di Vizze, al quale collabora anche il Politecnico di Milano. Obiettivo del progetto è lo sviluppo di una piattaforma per la distribuzione di energia che in tempo reale si avvalga delle informazioni provenienti dalla rete nazionale, dai produttori di energia e dai consumatori per una gestione ottimale dell'energia. Stiamo sviluppando reti intelligenti anche nell'ambito del progetto di ricerca Smart City Bolzano. La rete di teleriscaldamento di Bolzano viene ottimizzata in collaborazione con l'Università Tecnica della Danimarca: attraverso tecnologie di informazione la rete viene monitorata per ottimizzare la produzione di energia in base alla richiesta dei clienti. Anche la mobilità è al centro di questo progetto, che prevede infatti l'installazione di colonnine di ricarica per la mobilità elettrica e il loro monitoraggio ai fini di analizzare il loro utilizzo.