Ampliamento teleriscaldamento Bolzano

Alperia, la nuova realtà energetica nata dalla fusione tra SEL e AEW che gestisce l’impianto di teleriscaldamento di Bolzano, inizierà nel corso della prossima settimana i lavori per l’ampliamento della rete di teleriscaldamento nella zona che si estende da viale Druso fino a via Sassari. Grazie alla realizzazione del nuovo tratto della rete di teleriscaldamento sarà possibile fornire acqua calda e riscaldamento ecologico a numerose utenze della zona, tra cui anche diversi edifici pubblici, in particolare scuole, e svariati edifici residenziali. Ancor prima dell’inizio dei lavori sono stati infatti una ventina i condomini che hanno espresso il proprio interesse ad allacciarsi alla rete.

Gli scavi per la posa delle tubazioni della rete di teleriscaldamento seguiranno gli assi stradali, interessando in particolare viale Druso (dalla rotonda per Merano fino al Parco Europa), la ciclabile che attraversa il Parco Europa, via Gutenberg, un tratto di via Milano e Passaggio Filomena dalla Palma fino all’incrocio tra via Sassari e via Alessandria. L’ampio cantiere resterà aperto per circa un anno e vedrà impegnate contemporaneamente tre squadre competenti per i diversi tratti dei lavori.

I lavori rappresentano un ulteriore tassello nel piano di ampliamento della rete di teleriscaldamento, come previsto dal Masterplan e dal Piano CO2 del Comune di Bolzano, nonché dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile di Bolzano (PAES). Nel corso dei prossimi anni la rete verrà estesa a ulteriori quartieri della città consentendo di sfruttare al meglio l’energia termica proveniente dal termovalorizzatore dei rifiuti di Bolzano abbattendo il consumo di fonti fossili e garantendo allo stesso tempo un approvvigionamento di calore sostenibile e conveniente. Secondo i dati forniti da Alperia, una volta portato a termine l’ampliamento della rete di teleriscaldamento, sarà possibile fornire calore pulito a circa 13.000 famiglie e centinaia di edifici pubblici e commerciali della città evitando l’emissione di 50.000 tonnellate di CO2 ogni anno.